La parola è città

Se questa è una città, avrà parola. “Logos” è infatti il titolo della Festa del centro sociale ex Snia al Parco delle energie di Roma. Sulla Prenestina, una bella fetta di verde strappato alla speculazione dalle lotte di cittadini del quartiere. Musica, cinema, teatro, mostre, didattica, incontri, reading, laboratori, libri. Un programma ricchissimo, da domani a domenica. A segnalare la forza della parola, il Logos della festa che si fa azione. Dunque progetti comuni e sogni che attraversano dibattiti e percorsi culturali, incontri e concerti.

Nella prima giornata in campo l’informazione indipendente (Oltremedia, Comuneinfo, Dinamopress, La Pigna, Contropiano….) e due incontri. Il primo sulla città a misura di bambino, il secondo sulla “Riattivazione della dimensione pubblica tra potere e conflitto”, con Francesco Erbani e Vezio De Lucia a confronto con i movimenti Abitare la crisi e 3e32 dell’Aquila. A chiudere, incontro tra appassionati e studiosi di fumetti, Manuerla Costa e Valerio Bindi di Crack con i fumettisti romani, da Zerocalcare, Bruno, Corona, Filosi, Grossi. In più il teatro non convenzionale di Pippo Di Marca in “Roma palcoscenico centrale”.

Denso anche il programma cinematografico, che comprende, tra l’altro, “L’Uomo con la macchina da presa” di Vertov, “Cosmopolis” di Cronenberg, fino al recentemente restaurato “Le mani sulla città” di Rosi, presentato da Paolo Berdini e Emiliano Morreale.

Particolarmente interessanti i dibattiti di venerdì sui movimenti, dai no Tav a no Muos, con Erri De Luca, e il contiguo confronto tra tre generazioni di rapper, con MilitantA; sabato “Donne su Marte” con Loredana Lipperini, Dalia, Be Free; domenica “Narrazioni meticce” sulla scrittura dei migranti con Abdoull Hadi El Cadi, Ribka Sibhatu, Livia Bazu e il reading delle Poete (Paraskeva, Lukanic, Bazu) e il racconto di Pape Kanouté.

Sabato mattina, poi, “Canoe in acqua e cani in fuga”, workshop gestito da DahHaus sul parco e sull’adiacente laghetto, nato all’inizio degli anni novanta quando iniziarono degli scavi abusivi per uno dei tanti tentativi di speculazione, fermati dalla mobilitazione del quartiere.

Da scegliere nella fornitissima cineteca in programma “La forma della città” di Pasolini, “L’imperatore di Roma” di Nico D’Alessandria, “Napoli Napoli Napoli” di Ferrara, “Dentro Roma” di Gregoretti, “La città incantata” di Miyazaki, “Roma, la città di Orson Welles” e “La Roma di Rossellini” presentati dal regista Ciro Giorgini. Il programma nel dettaglio su logosfest.org.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...